Uno spot di sensibilizzazione molto interessante per far capire ai giovani che quando non si fa attenzione, tutto quello che viene “postato” sui social network, rimane in Internet e può essere visto da tutti, anche da persone indesiderate.

Uno spot di sensibilizzazione molto interessante per far capire ai giovani che quando non si fa attenzione, tutto quello che viene “postato” sui social network, rimane in Internet e può essere visto da tutti, anche da persone indesiderate.

Questo interessante sito Internet affronta il tema dei social networks. Viene spiegato cosa sono, perché affascinano così tanto i giovani, i problemi che vi si nascondono soprattutto per quanto riguarda il trattamento dei dati personali e fornisce numerosi consigli per proteggere il proprio profilo social.

Questo dossier informativo realizzato dall’Incaricato Federale della protezione dei dati in collaborazione con Giovani e media sensibilizza gli studenti dei livelli secondari I e II all’uso responsabile dei dati personali per proteggere la loro sfera privata e per rispetto della personalità degli altri.

Sai chi può accedere ai tuoi dati personali? Sai che ogni social network ha un centro di sicurezza per la privacy? Caricare fotografie, video o testi sui social media è un’operazione molto rapida e semplice… ma attenzione che i social media non dimenticano nulla!!!

In questo spot di consapevolezza belga, alcuni passanti, scelti a caso, sono stati invitati a farsi leggere la mente dal mago Dave. Quello che Dave riuscirà a rivelare ai passanti, li lascerà completamente a bocca aperta…

Il Signor Webster si presenta ad un colloquio di lavoro. Purtroppo però il giovane non è stato attento alle fotografie compromettenti che ha pubblicato su Facebook.

Il documentario narra di come la società Cambridge Analytica è diventata il simbolo del lato oscuro dei social media dopo le elezioni presidenziali americane del 2016.

In questo documentario sull’influenza pericolosa dei social networks, alcuni esperti di tecnologie lanciano l’allarme sugli strumenti che hanno creato.

In questa storia a fumetti dei Webster, Seba lascia sui social alcune informazioni apprentemente innoque…